Lunedì 12 aprile 2021 dalle 15:30 alle 17:00 seminario online per fare il punto sulla Legge con i Parlamentari coinvolti.

Evento aperto a chiunque a questo link: https://www.facebook.com/watch/live/?v=1236602480076279&ref=watch_permalink

Un’occasione per partecipare direttamente al dibattito con i Parlamentari della Commissione Agricoltura e altre personalità cui sta a cuore il futuro dell’Agricoltura Contadina in Italia.

Un’occasione per porre domande in diretta al Relatore delle Proposta di Legge, ai Parlamentari presenti e a tutti i partecipanti!

Il seminario vuole essere un momento per ricordare ai parlamentari l’importanza della proposta di legge per l’agricoltura contadina, anche come mezzo per il raggiungimento della transizione ecologica che si vuole mettere in campo.

L’attuale governo sta già facendo passi indietro cercando di ridiscutere la proposta nella Commissione Agricoltura utilizzando la scusa della nuova formazione di governo. Con questo incontro vogliamo ribadire l’importanza di portare avanti la proposta di legge e della sua discussione alla Camera per arrivare ad un testo finale.

Il Decennio delle Nazioni Unite per l’Agricoltura Familiare (2019-2028) ha da poco adottato il suo Piano di Azione Globale che si traduce in sette pilastri che servono ad indicare gli elementi e gli strumenti che servono a sostenere questo tipo di agricoltura familiare. Secondo la FAO e le Agenzie romane delle Nazioni Unite – che compongono la Segreteria internazionale del Decennio – l’agricoltura familiare offre un’opportunità unica per garantire la sicurezza alimentare, migliorare gli stili di vita nelle aree rurali, gestire meglio le risorse naturali, proteggere l’ambiente e raggiungere lo sviluppo sostenibile. Inoltre, si riconosce l’importanza dei saperi tradizionali custoditi dall’agricoltura familiare e la cura della terra: gli agricoltori familiari sono gli agenti del cambiamento di cui abbiamo bisogno per raggiungere la Fame Zero, un pianeta più equilibrato e resiliente, e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Nello stesso anno in cui il Decennio è partito, è stato anche votata a Ginevra la Dichiarazione delle Nazioni Unite per i Diritti dei Contadini e di altre Persone che lavorano nelle Aree Rurali, votata poi favorevolmente dall’Assemblea Generale di New York. La Dichiarazione riconosce il ruolo dei contadini nella conservazione e salvaguardia dell’ambiente, ma è anche un passo fondamentale nella lotta per l’affermazione dei diritti contadini e per la ridemocratizzazione degli spazi legislativi.

Il seminario è co-presentato dal Centro Internazionale Crocevia e dalla Campagna per l’Agricoltura Contadina che continua il suo sforzo collettivo per riconoscere la figura del contadino in Italia e fornirlo di strumenti.