Lunedì 25 febbraio 2019 una delegazione di ARI (Associazione Rurale Italiana) è stata ricevuta in Quirinale il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, accompagnata da Guido Pollice, presidente nazionale dell’associazione Verdi Ambiente e Società.

L’incontro è servito ad illustrare al Capo dello Stato le condizioni di vita dei contadini e dei lavoratori della terra ed a identificare con maggiore chiarezza gli elementi che contraddistinguono l’agricoltura contadina e la situazione dei lavoratori della terra nel nostro Paese.

La delegazione ha illustrato i temi sull’importanza dei contadini e delle contadine per il presidio e la salvaguardia dei territori, l’iniziativa della “legge quadro per l’agricoltura contadina” e la recente approvazione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite della “Dichiarazione dei diritti dei contadini e dei lavoratori del territorio rurale“.

Il Presidente Mattarella ha espresso particolare attenzione per l’apertura internazionale dei contadini ed una comune inquietudine per le difficoltà che i giovani devono affrontare per entrare nel mondo agricolo.

La delegazione di ARI accomiatandosi ha espresso un vivo ringraziamento per l’attenzione riservatale e per l’instancabile lavoro svolto dal Presidente Mattarella nell’affermare i valori della Costituzione.